DIFFUSORI DI ESSENZE

L'olfatto è il senso più arcaico che possediamo è il senso che lega il bambino alla madre.

I profumi, gli odori, raggiungono  immediatamente il cervello e questo è il motivo per cui molte memorie si attivano grazie ad un profumo.

La via olfattiva non ha filtri, arriva al cervello, è immateriale, il suo impatto è vibrazionale, entra rapidamente. 

Le nostre cellule sono molto sensibili agli aromi, è nel nostro DNA, nei riti ancestrali.

Il profumo è un ponte tra visibile e invisibile. Quando noi torniamo ad essere consapevoli dei profumi stiamo facendo un atto potentissimo che ci riconnette alla vibrazione da cui la materia proviene, e questo ci riporta all'origine immateriale di ogni cosa. 

IL SENTIERO DELL'OLFATTO

2.png

LE NOSTRE PROPOSTE

PORTACANDELE

L'ENERGIA DEL FUOCO NELLA TUA CASA

“Ai giorni nostri, nelle nostre case, si è persa l’abitudine di accendere candele, a meno che non ci sia un guasto all’elettricità, e quindi lo si fa con malumore e malcontento

In realtà, accendere una candela è un atto sacro

per mezzo del quale si entra in contatto con i quattro elementi

La candela, che è solida, rappresenta l’elemento Terra

l’accendete, ed ecco il Fuoco

Poi, a poco a poco, la candela si fonde

e la cera liquida comincia a riempire l’incavo alla base della fiamma,

ed ecco l’Acqua

Quanto all’Aria, è sempre presente, perché è indispensabile per il fuoco

senza aria il fuoco si spegne e, anche se non la si vede

si indovina la sua presenza osservando le leggere oscillazioni della fiamma

Dunque, quando accendete una candela

siate coscienti che vi trovate in presenza dei quattro Princìpi della Materia

e che potete lavorare con essi legandovi ai quattro grandi Angeli che li governano Angelo del Fuoco, Angelo dell’Aria

Angelo dell’Acqua, Angelo della Terra”

 

“La Luce, Spirito Vivente”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Ed. Prosveta